Progetto Catalogo dei Mammiferi e degli Uccelli del Museo - gennaio 1997
di Nicola Maio, Camillo Pignataro, Salvatore Vicidomini

 

Mammiferi
Ricercatori coinvolti: Nicola Maio, Camillo Pignataro, Salvatore Vicidomini
Consulenti esterni: F. Quercia, G. D'Amora.
Durata: 1997-2000

Il Museo Naturalistico degli Alburni di Corleto Monforte dispone di immense collezioni non solo per quanto riguarda i reperti entomologici ma anche e soprattutto per quanto concerne la teriofauna (mammiferi) e l'avifauna (uccelli), esibendo una raccolta pressocchè esaustiva della teriofauna italiana e dell'avifauna europea.

            Tale patrimonio deve essere ovviamente collocato in primo piano nella divulgazione scientifica che coivolgono il museo e pertanto uno specifico programma di valorizzazione è stato dedito alla catalogazione sistematica e museale dei reperti in questione.

            Per quanto concerne il catalogo dei mammiferi, questo è stato pressocchè realizzato, eccetto alcune rifiniture, ed è attualmente visibile sul sito del museo e fruibile liberamente da tutti. Il data base che è stato allestito comprende numerose voci per ogni esemplare della collezione, e sono di seguito elencate. Ogni reperto viene indicato con una sigla composta da due lettere VM e da un numero progressivo, in modo tale che i mammiferi saranno sempre indicati dalle lettere VM e potranno essere aggiunti all'infinito; segue poi una foto in jpeg liberamente scaricabile dal sito, il nome comune della specie a cui il reperto appartiene, il nome scientifico e la classificazione (famiglia, ordine, classe, phylum). Di seguito viene indicata la località di cattura, con relative coordinate geografiche, data di raccolta e notizie sull'habitat (tipo di ambiente, altitudine, profondità, temperatura, umidità relativa). Di seguito poi si elencano alcune caratteristiche del singolo reperto (sesso, dimensioni, peso, tipo di reperto, preparatore, determinatore, ed infine alcuni importanti dati museali (data di preparazione, data di acquisizione, collezione, sala espositiva, armadio, vetrina, compilatore, note, eventuale bibliografia).

Catalogo

                  Pubblicazione: Maio N., D'Amora G., Vicidomini S., Pignataro C., Quercia F., 1998 - Catalogo informatizzato delle collezioni zoologiche del museo naturalistico degli Alburni. Eseguito su data base Claris Work per Windows. Commissionato e detenuto dalla Regione Campania, Assessorato Ambiente, 1998.

                  Pubblicazione: Maio N., D'Amora G., Vicidomini S., Pignataro C., 2000 - Le collezioni zoologiche del Museo Naturalistico degli Alburni di Corleto Monforte (Salerno): storia del museo e catalogo dei Mammiferi - Museol. Sci., 16(1): 15-25.

                  Pubblicazione: Nappi A., Maio N., D'Amora G., Vicidomini S., 2000 - Realtà  e prospettive di un piccolo museo campano: il Museo Naturalistico degli Alburni - Boll. A.N.I.S.N. Sez. Campania (n.s.), 11(19): 89-94.

                  Pubblicazione: Maio N., Nappi A., D'Amora G., Vicidomini S., Pignataro C., 2001 - Il Museo Naturalistico degli Alburni in Corleto Monforte - Bicentenario del Real Museo Mineralogico, 1801-2001. Napoli 4-6 Aprile 2001, pp. 107-108.

 

 

Uccelli

Ricercatori coinvolti: DiBello Sara, Nicola Maio, Camillo Pignataro, Salvatore Vicidomini
Durata: 2006-2010/2011

Per quanto concerne invece le ben più vaste collezioni di uccelli, sarà allestito nel prossimo quinquennio, un identico data base per tutti i reperti del museo in modo tale da completare il catalogo dei due principali gruppi (taxa) di vertebrati e renderli fruibili sia per l'intera comunità scientifica che per la rete museale europea.

Intanto però già alcuni estratti di tale immensa mole di informazioni, sono stati pubblicati. Il primo riguarda gli esemplari più interessanti della collezione stessa. Il secondo invece è relativo i soli rapaci dei Monti Alburni, che include note sulla biologia, distribuzione e riconoscimento di ben 16 specie diurne (Accipitridae e Falconidae) e 5 specie notturne/crepuscolari (Strigidae e Titonidae); particolarmente utile è la sezione che descrive la morfologia esterna delle principali fasi di crescita di ogni specie, dall'uovo al giovane all'adulto.

                 Pubblicazione: Nappi A., Maio N., Vicidomini S., Pignataro C., 2004 - Some specimens of faunistic value in the ornithological collection of the Museo Naturalistico degli Alburni. - Rivista Italiana Ornitologia, Milano [ISSN (printed): 0035-6875] 74(2): 159-160.

                 Pubblicazione: Nappi A., Pignataro C., Guglielmi R., 2005 - La fenologia del basettino Panurus biarmicus in Campania: analisi delle segnalazioni storiche e attuali. - Atti XIII Convegno Italiano di Ornitologia. Avocetta, 29: 196.

                 Pubblicazione: Pignataro C., DiBello S., 2006 - Guida illustrata ai rapaci degli Alburni. - Museo Naturalistico degli Alburni, Corleto Monforte (84020: SA).